Calendario 2016


I incontro
Malattia da reflusso gastroesofageo: dal sintomo al tumore dell' esofago
Bologna, 15 FEBBRAIO 2016

Copertina

La malattia da reflusso gastroesofageo MRGE è una tra le più comuni malattie croniche dell'uomo, in aumento non solo nei paesi occidentali, con una prevalenza del 27.8% nel Nord America e del 25.9% in Europa.
Presenta un ampio spettro di manifestazioni cliniche che sono state raggruppate in Sindromi Esofagee quando si manifesta con sintomi a carico dell'esofago o presentano complicazioni esofagee come l'esofagite erosiva, le stenosi e l'esofago di Barrett's e Sindromi Extraesofagee quando si manifesta con sintomi a carico dell'orofaringe od il polmone.
La terapia medica si avvale non solo dell'uso dei PPI ma anche di farmaci che tamponano l'acidità gastrica e farmaci che proteggono la mucosa dell'esofago. Tuttavia un numero sempre maggiore di pazienti, fra il 10 al 40% circa, non risponde alla terapia medica tanto che il fallimento della terapia medica è diventato uno dei motivi più frequenti di visite specialistiche.
L'avvento della pH impedenziometria ha permesso una migliore caratterizzazione di queste sindromi ed i miglioramenti tecnologici in campo endoscopico e chirurgico costituiscono, in casi selezionati, una alternativa al trattamento della malattia da reflusso ma soprattutto nel trattamento delle sue complicanze e nella prevenzione dell'adenocarcinoma dell'esofago.
I partecipanti saranno in grado di riconoscere e trattare le varie sindromi della malattia da reflusso gastroesofageo, riconoscere e gestire il fallimento della terapia medica, individuare e gestire le complicanze.

Scarica il programma (PDF)

II incontro
L'insufficienza epatica acuta in pazienti con epatopatia cronica
Bologna, 14 MARZO 2016

Copertina

L'insufficienza epatica acuta insorta su un quadro di epatopatia cronica costituisce una entità clinica recentemente riconosciu­ta, caratterizzata dallo scompenso acuto di una cirrosi compensata o relativamente stabile, associato ad insufficienza multior­ganica o sistemica.
Gli eventi precipitanti possono essere molteplici, fra i più frequenti abuso alcolico, farmaci, riacutizzazioni epa­titiche, in particolare da virus dell'epatite B, ed infezioni batteriche o micotiche. La sin­drome ha una prognosi severa e richiede un rapido riconoscimento ed un trattamen­to intensivistico multidisciplinare.
Il corso si pone l'obiettivo di approfondire l'epidemiologia, l'eziopatogenesi, la fisiopa­tologia, gli aspetti clinici e prognostici ed il trattamento multidisciplinare (epatologico, intensivistico, infettivologico e trapiantolo­gico) di questa severa entità clinica.

Scarica il programma (PDF)

III incontro
Dalla disbiosi al trapianto di microbiota intestinale
Bologna, 18 APRILE 2016

Copertina

Lo scopo del corso è quello di fornire un inquadramento generale ed un aggiorna­mento diagnostico e terapeutico alla luce delle più recenti conoscenze per migliorare la gestione del paziente con disbiosi inte­stinale.
Una rottura dell'equilibrio dell'eco­sistema microbico può portare a condizioni patologiche intestinale e sistemiche come conseguenza dell'aumento di germi patolo­gici ed in particolare del Clostridium difficile.
Le recenti scoperte sulla fisiopatogenesi di tali disordini hanno aperto nuovi orizzonti sia nella diagnosi che nel trattamento.
Molti nuovi far­maci, prebiotici e probiotici sono risultati effi­caci nel modulare e ripristinare la flora batteri­ca intestinale.
Inoltre il trapianto di microbiota intestinale ha acquisito un ruolo fondamentale nella cura dell'infezione da Clostridium e il suo utilizzo si sta dimostrando efficace per altre pa­tologie intestinali e metaboliche.

Scarica il programma (PDF)

IV incontro
Ecografia in gastroenterologia 2016
Bologna, 16 MAGGIO 2016

Copertina

L'ecografia è una metodica in continua evoluzione tecnologica, molto diffusa nella pratica clinica quotidiana e costituisce la tecnica diagnostica di primo livello per numerose patologie di interesse internistico, gastroenterologico, chirurgico e infettivologico.
In relazione ai suoi riconosciuti vantaggi oggettivi quali bassi costi, rapidità di esecuzione, ripetibilità, innocuità, la conoscenza delle sue più attuali prestazioni diagnostico-terapeutiche, è diventata sostanzialmente imprescindibile nella pratica clinica quotidiana.
L'evento propone pertanto un aggiornamento sulle più recenti applicazioni cliniche e sulle principali innovazioni tecnologiche dell'ecografia in gastroenterologia.

Scarica il programma (PDF)

V incontro
Helicobacter Pylori 2016: dalle linee guida alla gestione del paziente
Bologna, 13 GIUGNO 2016

Copertina

La gestione dell'infezione da Helicobacter pylori rappresenta ancora oggi un problema nella pratica clinica quotidiana.
L'approccio diagnostico è certamente migliorato, mentre l'eradicazione dell'infezione rappresenta sempre più una sfida e per l'aumentata frequenza di ceppi resistenti agli antibiotici. Nuovi e complessi regimi terapeutici vengo oggi raccomandati.
Lo scopo di questo corso è quello di fornire un inquadramento generale alla luce delle più recenti linee guida nazionali ed internazionali ed un aggiornamento diagnostico e terapeutico alla luce delle più recenti conoscenze e per migliorare la gestione del paziente con infezione da Helicobacter pylori.

Scarica il programma (PDF)

VI incontro
Nuove frontiere dell'ecoendoscopia nella patologia biliopancreatica: un approccio multidisciplinare
Bologna, 12 SETTEMBRE 2016

Copertina

L'ecoendoscopia è ormai una metodica di riconosciuta efficacia e di grande importanza nell'ambito della diagnosi e del trattamento delle malattie pancreatiche.
Obiettivi del meeting sono quelli di chiarire il ruolo dell'ecoendoscopia nel work-up diagnostico delle lesioni pancreatiche e nella gestione terapeutica dei pazienti affetti da lesioni pancreas.

Scarica il programma (PDF)

VII incontro
I trattamenti innovativi delle malattie del fegato
Bologna, 24 OTTOBRE 2016

Copertina

L’innovazione tecnologica in campo farmaceutico ha rivoluzionato la terapia dell’epatite C ed emergono nuovi scenari di trattamento con tempi non più fissi ma basati sulla cinetica virale che permettono trattamenti personalizzati con ricadute economiche importanti in termini di risparmio sulla spesa sanitaria.
Questo rende appetibile l’aggiornamento sulle terapie dell’epatite C che nelle prospettive di trattamento di soggetti senza malattia avanzata potrebbero nel tempo essere demandate al medico di base.
L’innovazione nella terapia del virus B presto potrebbe portare alla “cura” del virus rispetto ai trattamenti attuali che sono solo soppressivi aprendo scenari terapeutici interessanti anche per il virus D.

Scarica il programma (PDF)

VIII incontro
Approccio multidisciplinare alla prevenzione e trattamento dei tumori del colon
Bologna, 21 NOVEMBRE 2016

Copertina

Il cancro colorettale rappresenta una delle cause di cancro più frequenti al mondo ed è tra i più studiati sia nell’ambito della prevenzione che del trattamento.
Con il coinvolgimento di epidemiologi, gastroenterologi, chirurghi ed oncologi, il meeting si propone di approfondire le principali tematiche relative al cancro colorettale: dall’epidemiologia, ai fattori di rischio legati allo sviluppo della malattia, ai dati relativi ai programmi di screening regionali fino ai protocolli diagnostico-terapeutici.

Scarica il programma (PDF)

IX incontro
Le malattie infiammatorie croniche dell'intestino (IBD). Capisci la malattia, migliora il trattamento.
Bologna, 12 DICEMBRE 2016

Copertina

La finalità di questo incontro è quella di approfondire alcuni argomenti di grande interesse clinico legati alle malattie infiammatorie croniche dell’intestino (morbo di Crohn e rettocolite ulcerosa).
In particolare nella prima parte del meeeting i relatori analizzeranno i risultati dei più recenti avanzamenti nella comprensione dei meccanismi fisiopatologici di queste malattie: genetica, immunologia, fattori ambientali e biomarkers. Nella seconda parte del Meeting verranno invece prese in considerazione le ricadute di questi studi nel migliorare e incrementare le opzioni terapeutiche disponibili.
Verranno prese in esame anche le terapie biologiche e le nuove frontiere terapeutiche.

Scarica il programma (PDF)


Per maggiori informazioni contattare la Segreteria Organizzativa:

Accademia Nazionale di Medicina
T: 051.0569.163
F: 051.0569.162
E: info.bologna@accmed.org

ACCMED